Gli errori da non commettere nell’arredo bagno: Castaldo Arredamenti vi dice come.

maggio 11, 2018 8:00 am

Sebbene l’entusiasmo sia tanto, quando si fanno i conti con la progettazione dell’area bagno occorre far attenzione agli errori. Un vero e proprio rifugio all’interno delle mura, in questi ultimi anni il bagno ha visto una vera e propria rivoluzione nell’universo dell’arredo. Un tempo ritenuto luogo di secondaria importanza, stanza all’insegna di funzionalità e capace di rispondere a esigenze di tipo pratico, il bagno ha infatti via via assunto un ruolo centrale nel progetto di interior design.

La varietà di forme, dimensioni e colori dei sanitari e dei rivestimenti, una fase di progettazione divenuta ancor più complessa: un esito inaspettato quanto rivoluzionario.

Le scarse opportunità di addurre modifiche, una volta assicurate le presenze essenziali di questo ambiente, obbligano stime meticolose e una assistenza precisa. Prima di cominciare, segnate i seguenti sei errori dai quali facilmente si può essere tratti in inganno, a dispetto di tutte le considerazioni del caso.

 

 

1. Sbagliare la collocazione dei sanitari
Stabilita la posizione del bagno all’interno dell’appartamento – tappa essenziale, congiunta al progetto globale degli impianti idrico-sanitario ed elettrico – si ha già un’idea chiara sulla disposizione di ciascun elemento del bagno. Le estensioni del vano, insieme alle necessità della committenza, fanno da guida alla progettazione che deve continuamente considerare il mantenimento delle giuste distanze e degli ingombri, così da assicurare un uso sereno e semplice di tutti gli accessori presenti.

2. Sperperare lo spazio disponibile
Sebbene le previsioni, i progetti e le valutazioni spesso, in fase di utilizzo, ci si accorge della stravaganza di alcune soluzioni utilizzate nell’arredamento del bagno. Delineate quindi con premura le collocazioni di ciascun sanitario e le dimensioni dei mobili, riflettendo sempre sul valore e la funzionalità di ogni centimetro, perfino di quelli che sono a ridosso degli angoli.

3. Preferire rivestimenti troppo particolari
Rivestimenti con schemi giocosi e colori bizzarri, carte da parati ricche di stile e inalterabili all’acqua, mosaici organizzati per dare risalto ad un angolo preciso del bagno: convinti che nel tempo sarete capaci di sostenere, quotidianamente, tali accattivanti scelte al primo sguardo? Provate innanzitutto a visionare diverse alternative e scattate una fotografia alle composizioni che vi vengono presentate: compararle, una volta a casa, vi favorirà le decisioni con la doverosa convinzione e senza ponderazioni successive.

 

 

4. Comperare superfici ardue da lavare
Quotidianamente, e più volte nel corso della giornata. L’impiego intensivo del bagno ordina che ciascun materiale in uso sia in grado di garantire durabilità, resistenza, tolleranza allo stress e ottime performance anche a livello igienico. Alcune operazioni possono avere effetti collaterali sulla buona riuscita delle prestazioni basilari, si pensi a rivestimenti specchianti, rubinetterie con finiture dorate, piastrelle in ceramiche con ampie fughe. Qualora ci fossero dubbi, affidatevi a tecnici del settore, chiedendo quali avvedutezze sono attese per la pulizia di ogni finitura.

5. Sottovalutare l’illuminazione
Scenografie suggestive in bagno? È sia! Privato del ruolo di mero vano di servizio, in bagno anche il progetto della luce è degno di attenzione. Poiché tanto il riposo, quanto la comodità ricercati durante l’uso possono essere pervenuti attraverso un diligente mix di sorgenti luminose, capaci di coordinarsi alle varie occorrenze: soluzioni puntuali per il make-up quotidiano, luci d’atmosfera, magari regolabili, il tutto ad accompagnarvi durante un rasserenante – e sacrosanto! – bagno caldo a fine giornata.

 

 

6. Economy sugli accessori
Le strumentarie per il bagno sono importantissime. Oltre a vasche da bagno, piatti doccia, lavabi, vasi, bidet, rubinetterie e specchi, a parità di investimento, solitamente a fare la differenza spuntano i dettagli e la loro legittima sistemazione: barre appendiabito, ganci per gli asciugamani e accappatoi, mobili con ante scorrevoli nei quali riporre tutti i prodotti beauty.


Servizio clienti
SERVIZIO CLIENTI
+39 081 8242194
+39 081 8246403
Pagamenti accettati
CARTE DI CREDITO
Possibilità di pagare con carte di credito
Montaggio
MONTAGGIO
Servizio montaggio gratuito

Trasporto
TRASPORTO
Servizio di trasporto gratuito