Rivestire un divano, vi diciamo come

ottobre 17, 2018 8:00 am

Riciclo creativo: come foderare e rivestire un divano

Come rinnovare i divani e le poltrone

rivestimenti di divani e poltrone che ciascuno possiede in casa, con il trascorrere del tempo, possono usurarsi, sporcarsi e logorarsi.

Quando le sedute mostrano i segni del tempo, non si può che valersi di due alternative:

  • acquistarne di nuove
  • affidarle al tappezziere per rifoderarle.

 

 

Ovviamente, la prima delle due implicherà un investimento economico che potrebbe essere sostanzioso, ma anche farne realizzare uno nuovo esigerà un discreto budget. Solo chi in possesso di una certa manualità nel fai da te sarà in grado di procedere all’intervento homemade.

Rivestimenti homemade

Il rivestimento di poltrone e divani potrà essere fisso o sfoderabile.

Nel del fisso, al fine di conseguire un lavoro esatto e pulito, sarà innanzitutto necessario rimuovere la stoffa di rivestimento esistente.

Qualora ci si voglia invece muovere verso un intervento più svelto, si potrà anche foderare il rivestimento esistente, ma l’esito sarà meno preciso.

Per cominciare, occorrerà stabilire le misure esatte del divano e delle poltrone per procedere all’acquisto della stoffa necessaria, che troverete di sicuro in uno store specializzato.

 

 

Per determinare l’altezza, fate scorrere un metro da sarta lungo il retro del divano, dall’alto al basso. Per la profondità, misurate dalla parte anteriore della seduta, fino allo schienale, mentre per la lunghezza, dalla parte più esterna di un bracciolo a quella dell’altro.

Sarà poi essenziale disporre della carta velina, conforme a quella utilizzata dai sarti, per conformare le diverse parti (spalliera, braccioli, base). Per ciascuna sarà conveniente vagliare almeno 4 centimetri in più per lato, così da poter risvoltare la stoffa di sotto, una volta tagliata.

Ora procederete, adoperando della colla vinilica, a incollare la stoffa sulle parti in questione, accompagnando la sequenza spalliera, base e braccioli, facendo asciugare bene tutte le parti per almeno un’ora.

Attualmente però la gran parte dei divani e delle poltrone hanno in dote un rivestimento sfoderabile. Questo fa sì che il loro rinnovo sia meno dispendioso, poiché il costo di un nuovo rivestimento compiuto dal tappezziere è senz’altro accessibile.

Come scegliere il tessuto per rivestire divani e poltrone fai da te.

 

 

Per il rivestimento homemade, invece, è essenziale essere abbastanza capaci nell’arte del cucito.

Occorre in primis procedere al bagno della stoffa comperata, per impedire che dopo i seguenti lavaggi il rivestimento possa restringersi.

Certamente il fai da te è raccomandabile solo per divani dai lineamenti semplici e di qualità non pregiata. Se contate su composizioni articolate, con cornici in legno, profili arrotondati e rifiniti con passamaneria, auspicabile sarà affidarvi alle mani competenti di un abile artigiano.

Nella scelta del tessuto con cui delegargli il lavoro, prestate attenzione ad alcuni dettagli “tecnici”.

In primo luogo, in caso di rivestimenti sfoderabili e lavabili, verificate se la stoffa vada lavata ad acqua o a secco.
È preferibile comunque prediligere tessuti più pratici, lavabili al 100% in lavatrice.

Sull’etichetta potreste trovare anche il valore Martindale, un coefficiente che specifica il tasso di resistenza allo sfregamento per l’uso.

Questo valore, oltre ad assicurare la durata del tessuto a lungo nel tempo, ne garantisce anche la resistenza del colore e, se comprende lana, che non si formino le particolari e antiestetiche palline.

Controllare anche che il tessuto sia stato sottoposto a un iter anti macchia.

Nella scelta dei colori del rivestimento una norma universale da seguire è quella secondo cui i tessuti a fantasia ben si sposano con stanze dai colori neutri, mentre se la camera è rivestita ad esempio con una carta da parati a fiori o è ricca di tappeti, per il divano sarà appropriato preporre un rivestimento a tinta unita.

In ultima istanza, per rinnovare un vecchio divano usurato, dal rivestimento fisso, si può preferire anche l’acquisto di uno dei diversi copridivani in commercio, fruibili in tutti i tipi di tessuto, colore o fantasia. L’offerta commerciale è piuttosto varia tanto che oggi non è difficile trovarne anche per i divani dalle forme meno usuali, come quelli angolari o con penisola.

 

 


Servizio clienti
SERVIZIO CLIENTI
+39 081 8242194
+39 081 8246403
Pagamenti accettati
CARTE DI CREDITO
Possibilità di pagare con carte di credito
Montaggio
MONTAGGIO
Servizio montaggio gratuito

Trasporto
TRASPORTO
Servizio di trasporto gratuito